Missione Dainelli-Marinelli-Mochi-Loria in Eritrea 1905-1906

La copiosa raccolta iconografica (lotti 500, 632 e 633) documenta la Missione Dainelli-Marinelli-Mochi-Loria in Eritrea del 1905-1906.

Nel 1905, Giotto Dainelli si recò ad Asmara per partecipare ai lavori del Congresso Coloniale Italiano (24 settembre-15 ottobre) al termine del quale prese parte ad un’importante missione esplorativa nella regione eritrea sud orientale dell’Akkala Guzai (compresa tra l’altopiano, le sue pendici e la depressione dancala) assieme al geografo Olinto Marinelli, al paleontologo e antropologo fisico Aldobrandino Mochi e all’etnologo Lamberto Loria. Si trattò della prima missione organizzata secondo un’ottica interdisciplinare nel contesto coloniale italiano, patrocinata dall’Istituto di Studi Superiori di Firenze, finanziata dal Ministero della Pubblica Istruzione e dal Governo della Colonia Eritrea. Iniziata nei giorni immediatamente successivi al Congresso, la spedizione terminò nel gennaio 1906 e i risultati scientifici furono raccolti in un volume scritto insieme a Marinelli (Dainelli e Marinelli, 1912). È un’opera dettagliata e completa, valida ancora oggi come fonte privilegiata per la conoscenza scientifica di quel territorio; in essa sono pubblicate parte delle fotografie realizzate durante la spedizione. Nella Presentazione, gli autori stessi sottolineano la presenza di “qualche figura tratta dalla ricca collezione fotografica, incorporata con quella dei nostri compagni di viaggio, che consta, tutta insieme di circa 1.300 negative”.

Nel Fondo Giotto Dainelli dell’Archivio fotografico è conservata una considerevole parte di questo patrimonio (1030 negative di cui 247 attribuite con certezza a Giotto Dainelli). I fototipi risultano suddivisi in tre serie (lotto 500, 632 e 633) ed i soggetti rappresentati sono molto eterogenei: gruppi etnici, animali e paesaggi. Il nucleo di fotografie più consistenti riguarda quelle realizzate durante il soggiorno ad Asmara, proprio in occasione dei riti per la festa del Mascal (o dell’invenzione della Croce). Altre interessanti informazioni sulle peregrinazioni compiute da una parte all’altra della Colonia: dagli Altopiani dei Maria alle valli dell’Assaorta, dai picchi al desolato deserto della regione dancala, sono affidate alle lettere che Dainelli inviava alla famiglia, successivamente raccolte e pubblicate nei due volumi della Collezione di Monografie Illustrate. Serie viaggi con il titolo In Africa (Lettere dall’Eritrea).

Riferimenti bibliografici

Ciampi G., La popolazione dell'Eritrea, in «Bollettino della Società Geografica Italiana», 1995, pp. 487-524;

Ciruzzi S., Piccardi M., Riccio R., Roselli M.G. (a cura di), "Missione Eritrea", 1905-1906. Diario di Aldobrandino Mochi, in «Archivio per l'antropologia e la etnologia», vol. 132 (2002);

Congresso coloniale italiano (Asmara, 1905), Vade-Mecum compilato a cura del Comitato ordinatore, Roma, Istituto geografico G. De Agostini e C., 1905;

Dainelli G., In Africa (lettere dall'Eritrea). Parte prima: Lungo l'Anseba e sull'altipiano abissino, Bergamo, Istituto Italiano d'arti grafiche, 1908 (Collezione di Monografie illustrate. Serie viaggi; 7); Parte seconda: Lungo le pendici dell'altipiano abissino e in Dancalia, Bergamo, Istituto Italiano d'arti grafiche, 1910 (Collezione di Monografie illustrate. Serie viaggi; 8);

Dainelli G. e Marinelli O., Risultati scientifici di un viaggio nella Colonia Eritrea, Firenze, Tipografia Galletti e Cocci, 1912;

Dore G., C’è l’Assaorta che ci aspetta…”. Geografi ed etnografi italiani tra i Saho d’Eritrea http://www.ethnorema.it/pdf/numero 5/04 Dore 1.pdf;

Rossetti C. (a cura di), Atti del Congresso Coloniale Italiano in Asmara (Settembre-Ottobre 1905), Roma, Tipografia dell'Unione Cooperativa Editrice, 1906.

Ricerca le immagini

Le immagini relative a questa collezione possono essere ricercate nel nostro database, utilizzando la stringa "Missione Dainelli-Marinelli-Mochi-Loria" nel campo SOGGETTO.


Documentazione dagli Archivi SGI